Discover this podcast and so much more

Podcasts are free to enjoy without a subscription . We also offer ebooks, audiobooks, and so much more for just $11.99/month.

Morte nello spazio: l'esplosione del challenger

Morte nello spazio: l'esplosione del challenger

FromGiallo Psicologico


Morte nello spazio: l'esplosione del challenger

FromGiallo Psicologico

ratings:
Length:
11 minutes
Released:
Oct 25, 2022
Format:
Podcast episode

Description

28 Gennaio 1986. Sono le ore 11:35, e sta per accadere qualcosa di incredibile. Christa continua a sfregarsi le mani: è nervosa. Da un lato si sente pronta: è stata preparata a questo momento a dovere da professionisti, gente che l’ha già fatto ed è lì con lei, su quello shuttle. Dall’altro, però, l’ansia l’assale: sarà la prima civile a varcare quella linea immaginaria che separa l’atmosfera terrestre… dallo spazio.Il programma Teacher in Space, ovvero maestra nello spazio, lanciato dalla nasa riporta anche il suo volto. Sarà lei e solo lei a tenere la lezione via satellite, agli studenti di tutto il mondo. Anche se non può sentirli, sa che il marito e i suoi due figli la stanno guardando da lontano, e la vedranno in onda non appena il Challenger varcherà il limite.Sono le 11:38: è tutto pronto. I razzi si accendono, lo space Shuttle si stacca dal suolo. Christa e il resto dell’equipaggio sono emozionati, e come ho detto pochi secondi fa, sta per accadere qualcosa di incredibile.Pochi secondi, per l’esattezza settanta, come quelli che il challenger impiega per… esplodere. Qualcosa va storto, e l’intero equipaggio perde la vita, polverizzato in un attimo.Il mondo non può fare altro che stare a guardare, impotente. Quale fu il motivo che spinse una delle agenzie spaziali più famose al mondo, appunto la NASA, ad approvare un lancio che secondo alcuni ingegneri presentava numerose criticità?
Released:
Oct 25, 2022
Format:
Podcast episode

Titles in the series (91)

Un viaggio straordinario nei bui meandri della mente umana, attraverso i più crudi e reali esperimenti della storia, che hanno ispirato macabre teorie psicologiche. A cura di Amedeo Draghi, libero professionista del settore digitale, laureato in psicologia cognitiva applicata, appassionato di storytelling.