Lonely Planet Magazine Italia

Sazerac, il “papà” dei cocktail

Antoine Amedée Peychaud, la cui famiglia proprietaria di piantagioni di caffè era arrivata nella città della Lousiana da Santo Domingo a fine Settecento dopo le rivolte degli schiavi, è un farmacista creolo – il cui negozio si trovava in Royal street, oggi rue Royale, nel French Quarter – che produce bitter, soluzioni blandamente alcoliche con, rendendolo ancor più tagliente, amaro e secco. Catalogato dalla IBA (International Bartenders Association) tra gli Unforgettables della miscelazione, il Sazerac è stato dichiarato cocktail ufficiale della Lousiana e della città di New Orleans.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia5 min read
BED&BOOK
Dormire in biblioteca? Si può. Ad Hawarden, nel Flintshire (contea del nord-est del Galles), la Gladstone’s Library è una biblioteca residenziale che ha trovato nell’offerta di ospitalità un modo di sostenersi prendendo spunto dall’abitudine di accog
Lonely Planet Magazine Italia1 min read
8. Zion National Park
Arrivando allo Zion National Park dopo un lungo tragitto attraverso il deserto dello Utah, non riesce difficile capire perché un gruppo di Mormoni – i primi euro-americani a scoprire questo luogo – gli diede il nome della Terra Promessa. Il Virgin Ri
Lonely Planet Magazine Italia10 min read
19. Tunisia, Vacanze Romane
MOLTO TEMPO FA, sulle sponde meridionali del Mediterraneo sorgeva una potente città. Cartagine era conosciuta in tutto il mondo come la città splendente, una metropoli quasi mitica dove magnifici templi erano arroccati sulle cime delle scogliere e to

Related Books & Audiobooks