Lonely Planet Magazine Italia

Dagli gnocchi ai limoni, le “delizie” di Sorrento

Il giallo dei limoni o il bianco latteo della treccia di fiordilatte dei Monti Lattari? L’abbraccio corroborante degli gnocchi alla sorrentina, cotti al forno nel coccio con pomodoro e mozzarella, o quello solare degli scialatielli – pasta fresca a base di farina, uova, latte, formaggio, olio e basilico,, trasversi e cavalli, e (oggi spesso sostituite da reti) o chiome degli olivi a ripararli dal sole per ritardarne la maturazione. Proprio nel centro di Sorrento, prenotate una visita – con degustazione di marmellate, gelato e liquori – ai Giardini di Cataldo (), l’azienda agricola oggi guidata da Salvatore Esposito, che gestisce l’agrumeto comunale e accoglie i visitatori in maniera calorosa. Accanto ai limoni c’è anche la succosa arancia bionda sorrentina: un tempo assai più diffusa, registrata nell’Arca del Gusto di Slow Food, è oggi al centro del progetto di recupero che lo scorso febbraio ha coinvolto studenti e cittadini nella raccolta di 5 tonnellate di arance che crescono nei luoghi pubblici del comune, trasformate in 1.300 barattoli di marmellata, 4 litri di olio essenziale e 1.300 litri di succo di arancia.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia3 min read
2. Costa Degli Dei Calabria
È forse il gioiello più conosciuto della Costa Bella e si è dotata di uno splendido porto turistico. Teatro di antichissime leggende e di storia millenaria, deve il proprio nome – o, più probabilmente, è vero il contrario – al termine dialettale trop
Lonely Planet Magazine Italia4 min read
10. Cagliari
LA CHIAMANO “LA CITTÀ DEL SOLE” – la definizione, del 1963, è dell’antropologo Francesco Alziator – perché vanta un cielo limpido per la maggior parte dell’anno. Ma la bellezza del capoluogo sardo risplende anche con le nuvole: il fascino monumentale
Lonely Planet Magazine Italia1 min read
3. Arches National Park
Arrivate all’Arches National Park all’alba o al tramonto per vedere il deserto che inizia a luccicare. Questa straordinaria conformazione di oltre duemila archi di pietra e sculture naturali si accende di toni arancio e rosso sangue nella luce soffus