Quattroruote

CHE COSA SI DEVE TENERE A BORODO?

a vita in auto, da qualche tempo, è diventata un po’ più semplice. Per esempio, in riferimento ai documenti e alle dotazioni che, anche come fotocopia autenticata, ma solo se il veicolo è a noleggio o in leasing, e il . Tutto il resto, o non esiste più (come il contrassegno assicurativo e quello del bollo) o è meglio che resti a casa: per esempio, il contratto dell'assicurazione, le ricevute di pagamento della tassa di proprietà e il certificato di proprietà (se non è del più recente, di tipo digitale e scaricabile dal web). Tra le dotazioni, è obbligatorio il il o le bretelle riflettenti vanno indossati quando il veicolo è fermo in condizioni di scarsa visibilità, ma non si è sanzionati se non li si tiene a bordo (eventualità da evitare, ovviamente). Infine, il guidatore deve avere sempre la patente e, nel bagagliaio, non devono mancare le catene, quando prescritte, in assenza di gomme invernali. Tutto il resto, che illustriamo a fianco – contrassegnato da lettere – e che spesso viene incluso a caro prezzo (250 euro circa) quando si acquista un'auto nuova, non è obbligatorio in Italia, ma può esserlo in altri Paesi: è necessario verificarlo caso per caso.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Quattroruote

Quattroruote4 min read
Il Grande Risiko
Negli ultimi mesi, il termine protezionismo ha di nuovo fatto capolino nelle discussioni sul futuro dell'auto. Il perché è legato all'lnflation reduction act (Ira), la normativa fortemente voluta dal presidente statunitense Joe Biden per rilanciare l
Quattroruote13 min read
Il Segno Del Comando
Non c'è gara: anche nell'anno che sta iniziando, il genere delle Suv e delle crossover sarà quello preferito da una clientela che appare sempre più variegata. Conquistando, così, la fetta di mercato più grande e ambita. Non a caso, la nostra sezione
Quattroruote2 min read
Ritornano Gli Incentivi
Non sarà un click day, però è facile immaginare che i nuovi incentivi per le auto termiche dureranno poche settimane. Il 2 gennaio torneranno a disposizione di chi ha una vecchia Euro 0,1,2,3 o 4 da rottamare i 2 mila euro di contributi statali previ

Related