Melaverde

Risparmiare energia in cucina

Con il cambiamento climatico che sempre di più sta diventando attualità (e non solo teoria) e la crisi energetica generata repentinamente dalla guerra tra Russia e Ucraina, il conto è stato presentato ai consumatori sotto forma di bollette salate e ha reso ancora più urgenti i temi di risparmio energetico e di lotta agli sprechi.

Oltre a trovarci costretti a ripensare le nostre routine quotidiane nell’ottica di non sprecare per risparmiare, con tutti gli accorgimenti possibili, è necessario trovare soluzioni alternative per “arginare” il problema del caro bollette aguzzando l’ingegno e, talvolta, riguardando a modelli del passato, quando l’economia domestica significava essenzialmente risparmiare e “fare il possibile con i mezzi a disposizione”. E così, persino in un Paese come il nostro, in cui il cibo conserva una certa “sacralità” irrinunciabile, la cottura passiva è tornata di attualità. Cosa si intende per cottura passiva? Ad esempio,: in pratica, portare l'acqua a ebollizione, aggiungere il sale, immergere la pasta e, alla ripresa del bollore, spegnere il fuoco, mantenendo il coperchio per non farla evaporare. Una ricetta che suona quasi “scorretta”, eppure persino il premio Nobel della Fisica Giorgio Parisi ne ha recentemente confermato le basi scientifiche. Prima di lui, il chimico e divulgatore scientifico Dario Bressanini che già nel 2017 aveva spiegato che non è l'ebollizione dell'acqua a far cuocere la pasta, ma semplicemente la temperatura dell'acqua che trasferisce calore all’ingrediente. Lo stesso Bressanini, ripercorrendo la storia della cottura degli alimenti, fece riferimento addirittura a uno scritto di Benjamin Thompson, uno dei fondatori della termodinamica, risalente al 1799: “Tutto il combustibile che viene utilizzato nel farla bollire vigorosamente è sprecato, senza aggiungere un singolo grado al calore dell’acqua, né velocizzare o accorciare il processo della cottura di un solo secondo.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Melaverde

Melaverde5 min read
Agenda
Le case di Rango, uno dei Borghi più Belli d’Italia, tornano a raccontare del passato in modo autentico ed emozionante con un mercatino capace di conquistare grandi e piccini. Qui, dove tutto è rimasto com’era, vengono accolti artigiani, agricoltori
Melaverde4 min read
Territorio OSTRICHE
Incastonata tra il Mar Tirreno e il massiccio del Gennargentu, l’Ogliastra offre la possibilità di apprezzare alcune delle testimonianze più interessanti delle fasi preistoriche della Sardegna. Qui infatti si trova l’area archeologica del Monti Tisca
Melaverde1 min read
Hai Mai Provato Con Le Banane?
Nel 1957, al compimento dei tre anni di vita del servizio televisivo, la RAI produsse un vero e proprio reportage enogastronomico: il Viaggio nella valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini. In 12 puntate trasmesse sul Canale Nazionale, fra il 3 di