Quattro Zampe

Gatto Occhio a zoppia e problemi articolari

ALESSANDRO ARRIGHI

Medico Veterinario libero professionista, Roma

L L’agilità e la potenza muscolare dei felini riescono il più delle volte a mascherare molto bene il problema, ma non è così raro che qualche proprietario particolarmente attento riferisca al veterinario che il gatto Tra le artropatie infiammatorie possiamo distinguere quelle infettive (batteriche, virali o altro), rare, e quelle non infettive, per lo più immuno-mediate. Tra le patologie più propriamente degenerative riconosciamo la primaria (artrosi in genere legata all’età molto avanzata) e le secondarie (esito di traumi mal curati o di precedenti fratture, lussazioni recidivanti, rotture legamentose, malattie metaboliche o neoplastiche). Parliamo ora di terapia. I gatti non sono buoni candidati alle classiche cure con anti-infiammatori non steroidei (fans) perché il loro fegato non riesce a metabolizzarli bene. Negli ultimi anni sono state brevettate alcune molecole utilizzabili nei felini (Meloxicam, Robenacoxib e altre), tuttavia tali farmaci possono essere impiegati solo per periodi molto brevi, e ciò è un grave limite dal momento che le patologie articolari sono per lo più croniche. Un buon aiuto può essere l’impiego di integratori a base di Glucosamina, Condroitin Solfato e sali minerali, che agiscono come fattori trofici. Quando a essere malata è una sola articolazione si può utilizzare la terapia infiltrativa locale. Nelle artropatie secondarie (a malattie metaboliche, neoplasie, disendocrinie ecc….) è ovvio che per arrivare a una soluzione definitiva sarà necessaria la cura del problema sottostante.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Quattro Zampe

Quattro Zampe3 min read
Lettere
Gentile Direttore, Totti, Tottino per gli amici, è un meticcetto che ho trovato al km 121 della strada Salaria mentre tornavo a Roma da Amatrice: era abbandonato e senza microchip. È successo circa 9 anni fa, aveva 8 o 9 mesi, quindi ora ha circa 10
Quattro Zampe1 min read
I Punti Più Graditi
LA BASE DEL MENTO: tutta la parte inferiore del mento è per lui una zona che, se delicatamente accarezzata, provoca un grande piacere. LA BASE DELLE ORECCHIE: è la zona dove si concentrano le ghiandole odorifere. LE GUANCE: toccando delicatamente que
Quattro Zampe1 min read
Tipologie Di Tartufi
1 - TARTUFO BIANCO - TUBER MAGNATUM PICO Peridio liscio, colori chiari, profumo inconfondibile 2 - TUBER BRUMALE VITT O INVERNALE Maturazione da gennaio a marzo Simile al nero pregiato, ma con spiccato odore di muschio 3 - TARTUFO MARZUOLO O BIANCHET

Related