Lonely Planet Magazine Italia

Prima singolare

di una rincorsa da fermi, spostamento di baricentro e flessioni di parallasse sit back & buon volo (pindarico). Ho trascorso l’ultimo quarto di secolo cullando, ricambiato, i due stordimenti-orizzonte di chi viaggia per raccontare e viceversa: la vertige de la liste e il jet lag. Brevissimi e sparuti deragliamenti forzati a parte, l’ho fatto soltanto in terza persona: contesti e rimandi necessariamente in primo piano, il reporter mai protagonista di una narrazione centripeta – ma non per questo di lato, di spalle o lontano. Ogni appunto è stato spunto e segno per un portolano di conoscenza al servizio di altri passaggi, altrui e

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia3 min read
18. Enorme, Autentica E Unica Come Solo La Patagonia Argentina
PRIMA DI VISITARE LA PATAGONIA, mi piaceva associare la sua immensità con la complessità nel percorrerla; in un certo senso è ciò che ha alimentato la mia sete di avventura al momento di scoprirla. Dopo aver avuto il piacere di conoscerla, posso affe
Lonely Planet Magazine Italia4 min read
11. Lima
LIMA SI PRESENTA DALL’ALTO DELLA MAESTOSA SCOGLIERA CHE GUARDA L’OCEANO e ti conquista il cuore, i sensi e soprattutto il palato. Patria di cocineros speciali come Virgilio Martinez Véliz, Gastón Acurio Jaramillo, Ricardo Martins, anche quest’anno si
Lonely Planet Magazine Italia7 min read
1. Nell’incantesimo di Flores
ECCOLA LÌ, UN PICCOLO SCOGLIO in mezzo all’enorme oceano, più o meno a metà strada tra Lisbona e Washington D.C. A Flores, la più occidentale dell’arcipelago delle Azzorre, si arriva con un aereo della Sata Airlines da Lisbona, che fa tappa prima su

Related