Freedom - Oltre il confine

LA SINDROME DELLA CAPANNA

La “Sindrome della capanna” si manifesta con ansia, angoscia, insonnia, e altri sintomi più o meno invalidanti, ed è collegata alla paura di uscire di casa dopo il lungo periodo del lockdown.

Possiamo rappresentare l’anno 2020 come uno spartiacque tra un prima e un dopo. Potremmo dire che la pandemia ha segnato un nuovo modo di dividere il tempo, in una sorta di “Ante Covid” e di “Post Covid”, poiché questo evento ha marcato indelebilmente l’intera società, e di questa ogni suo assetto, da quello economico a quello politico, da quello educativo a quello sanitario, da quello sociale a quello individuale. Parleremo di come la pandemia abbia determinato risposte emotive differenti, per intensità e manifestazione, in ciascuno di noi, analizzando concetti e temi come “lockdown” e “resilienza”, accennando al “Disturbo Post Traumatico da Stress” e descrivendo l’attuale, ma non nuovo, fenomeno della “Sindrome della capanna”.

DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS

Se per molti di noi la fine della reclusione forzata ha rappresentato un momento da festeggiare con gioia ed euforia, per altri (la Società Italiana di Psichiatria ne ha stimati circa un milione), il ritorno alla normalità ha generato ansia e frustrazione nei casi meno gravi, disagi che si sono risolti nel giro di poche settimane, e psicopatologie e disturbi dell’adattamento con crisi di panico anche prolungate nel tempo, nei casi più preoccupanti.

Dunque la pandemia da Covid-19 è da considerarsi un vero e proprio evento traumatico? La risposta è sì. Su tutti i fronti. E la sua conseguenza più diretta e anche più preoccupante, perché ha configurato quadri verosimilmente patologici, è ciò che in psicologia e in psichiatria viene definito come Disturbo Post Traumatico da Stress, sintetizzato con l’acronimo PTSD (è infatti un disturbo presente nel Manuale Statistico e Diagnostico dei Disturbi Mentali, DSM-5). Il PTSD è un

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Freedom - Oltre il confine

Freedom - Oltre il confine1 min read
I Capodogli Parlano Tra Loro In Dialetto
Con una lunghezza che può arrivare fino a quasi 20 metri, il capodoglio è il più grande predatore del mondo, in grado di nuotare in apnea per due ore spingendosi fino a oltre 2200 metri di profondità. Un nuovo studio della Dalhousie University di Hal
Freedom - Oltre il confine1 min read
Freedom Fan Club
È capitato tante volte di trovarci faccia a faccia con un animale: una salamandra, tanti pipistrelli, ragni, diversi volatili, cani, gatti e anche squali. Entrare nei posti rispettando chi li abita è anche questo, più che un piccolo rischio possiamo
Freedom - Oltre il confine1 min read
Scoperto Meccanismo Comune A Tutti Gli Animali
Si tratterebbe del principio che regola le più importanti connessioni tra i neuroni, una sorta di vero e proprio chip che consente di pensare, apprendere, comunicare e muoversi. Lo hanno reso noto i ricercatori dell’Università della Città di New York

Related Books & Audiobooks