Mistero Magazine

La prima DONNA dell’umanità

Èuno dei miti più complessi e oscuri dell’antichità. Simbolo della rivendicazione dell’uguaglianza tra i sessi e della disobbedienza a un potere assoluto. Alcuni storici la associano alla tempesta e la ritengono portatrice di disgrazia, malattia e morte; per altri invece, è considerata la prima moglie di Adamo, quindi precedente alla più rinomata Eva. Una femmina, la prima femmina, il cui nome è Lilith. Si tratta di una figura fortemente associata all’oscurità e all’infanticidio, presente in tutte le leggende e religioni dell’antichità, dagli Ittiti, agli Egizi, ai Babilonesi e a molte altre culture. Durante il corso dei secoli sono numerose le storie e le leggende fiorite intorno a questa figura, considerata un tabù culturale e religioso che sopravvive ancora oggi. Partiamo dal nome: Lilith. Le fonti a riguardo sono scarse. Sicuramente è rintracciabile la radice sumera «Lil», presente nei nomi di varie divinità assiro-babilonesi e di spiriti cattivi. Inoltre nella religione accadica si rintracciano scongiuri e preghiere contro figure maligne e demoniache di nome Lilitu o Lilu. Tuttavia gli studiosi moderni ritengono che l’origine del nome sia in «Lulu», che significa «libertinaggio». Lilith, ovvero il primo libro della ebraica e della cristiana. Seppure con versioni diverse, esse narrano della creazione del mondo e dell’uomo. Mentre nel primo capitolo «Dio crea l’uomo a sua immagine, a immagine di Dio lo creò, maschio e femmina li creò» ( 1:27), nel capitolo successivo avviene prima la creazione dell’uomo con la polvere del suolo ( 2:7) e poi, dalla costola di Adamo ( 2:22) quella della donna chiamata Eva. È importante sottolineare in questo punto le parole utilizzate per raccontare la scena: «Questa volta essa è carne della mia carne e osso dalle mie ossa. La si chiamerà donna perché dall’uomo è stata tolta» ( 2:22-23). Interessante notare la scelta dell’aggettivo dimostrativo ad apertura della frase messa in bocca ad Adamo. «Questa volta» è in contrapposizione a un altro evento? Vi è quindi già stata una volta precedente, oppure l’uomo si riferisce semplicemente al tentativo di Dio di cercargli una compagna?

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Mistero Magazine

Mistero Magazine2 min read
UMANITÀ All’incanto
Un certo Joshua Drill cedeva al miglior offerente, il 30 luglio 1845, alcuni suoi possedimenti: una trebbiatrice, mobili per la casa, quaranta capi di maiale (più altri animali d'allevamento) e due neri, di cui uno schiavo a vita – si precisa – e un'
Mistero Magazine2 min read
ILCOMPLOTTO Dei Complotti
La storia è costruita sulle spalle delle cospirazioni: che sia l’omicidio di Cesare o la Congiura dei Pazzi, sono sempre state le mosse dietro le quinte a portare avanti il filo del discorso. La facciata è solo il risultato di una trama che viene tes
Mistero Magazine7 min read
Il Conte DRACULA In Sud Italia?
«All’interno c’era un vecchio, alto, sbarbato ma con lunghi baffi bianchi, vestito di nero dalla testa ai piedi: neppure una nota di colore in tutta la sua persona». Questa descrizione lapidaria la ritroviamo in uno dei libri gotico-horror tra i più

Related Books & Audiobooks