Melaverde

Tra i castelli dell’Oasi Agrumaria di Rodi Garganico

paesi che fanno parte dell’Oasi Agrumaria del Gargano hanno tutti in comune la regale presenza di un castello, monito dell’importanza anche storica di quei luoghi. I sembrano voler sorvegliare il mare con le due torri ancora praticamente intatte e la forzuta cinta muraria in parte visibile. Il nome del castello è dato dalla consapevolezza storica che, nella seconda metà del ‘400, fu abitato da Ferdinando d’Aragona. , o quantomeno le due torri che ne rimangono, fagocitate dal resto delle costruzioni, è una delle tante attrazioni del borgo le cui case tutte attaccate, disseminate intorno all’ex maniero, furono costruite in maniera così ravvicinata in modo da difendere la fortezza dai pirati.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Melaverde

Melaverde1 min read
Le Marcite
La marcita è una tecnica di coltivazione basata sull’utilizzo, anche invernale, di un velo d’acqua in movimento (grazie a canalizzazioni e pendenze) proveniente da risorgive o fontanili, tipicamente presenti nella Pianura Padana. Impiantata per la pr
Melaverde4 min read
Er Cimarolo
Con le loro foglie verdi dalle particolari e caratteristiche sfumature viola più o meno evidenti sulla punta, i carciofi colorano i banchi dei nostri mercati e le nostre tavole quasi per tutto l’anno. Il Cynara scolymus (questo il nome scientifico de
Melaverde3 min read
Ricette
facile 30 minuti per 4 persone Ingredienti 320 g spaghetti500 g asparagi12 noci dei Monti Sibillini30 g burro2 spicchi d’aglioPecorino Romano DOP q.b.olio EVO q.b.sale q.b.2 ciuffi prezzemolo LAVATE bene gli asparagi e dividete i gambi dalle punte. Q

Related