Mistero Magazine

Passeggiando tra le ANIME in pena

Passeggiare tra loculi e tombe fa sempre un certo effetto, ancor di più se al loro interno sono conservate le spoglie di Alessandro Manzoni, Filippo Tommaso Marinetti, Francesco Hayez. Quella al Cimitero Monumentale di Milano non è una semplice visita, ma un vero e proprio viaggio nella storia, che non può lasciare indifferenti. L’imponenza dei manufatti, l’eleganza di volti e corpi scolpiti nel marmo, le epigrafisbiadite dal tempo contribuiscono a generare nel visitatore un misto di stupore e sgomento, che lo accompagnano fino all’uscita dai cancelli, e forse anche oltre. Inaugurato nel giorno della commemorazione dei defunti, il 2 novembre 1866, il cimitero è oggi sede di un gran numero di sepolture illustri, sia per la città di Milano sia per la nazione. Ma al suo interno si trovano anche le spoglie di comuni cittadini e in alcuni casi di volti senza nome, dietro i quali si celano antiche storie e leggende, legate ad anime in pena e morti tragiche.

Basta addentrarsi al suo interno per sentirsi improvvisamente osservati; ad accompagnarci ci sono teste in marmo, occhi vitrei e un silenzio assor-dante, interrotto solo dal rumore dei passi. Ad alimentare ansia e curiosità ci pensa poi la storia: qui si trova infatti il primo forno crematorio

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Mistero Magazine

Mistero Magazine7 min read
Il Conte DRACULA In Sud Italia?
«All’interno c’era un vecchio, alto, sbarbato ma con lunghi baffi bianchi, vestito di nero dalla testa ai piedi: neppure una nota di colore in tutta la sua persona». Questa descrizione lapidaria la ritroviamo in uno dei libri gotico-horror tra i più
Mistero Magazine1 min read
Mistero Magazine
Coordinamento editoriale di Aldo Dalla Vecchia Stampa a cura di Caleidograf Via Milano, 45 - 23899 Robbiate (LC) Direttore Responsabile Andrea Delogu Registrazione Tribunale di Milano n.191 del 14/06/2013 Edito da Fivestore - RTI S.p.A. – 20093 Colog
Mistero Magazine3 min read
Suicidio O DELITTO?
Un mistero quello che avvolge la morte di Liliana Resinovich: sparisce il 14 dicembre 2021, e il suo corpo privo di vita viene ritrovato il 5 gennaio 2022 in un boschetto, contenuto in due sacchi di plastica con la testa avvolta da due buste di nylon

Related Books & Audiobooks