Uomini e Donne Magazine

Armando Incarnato «SONO UN DURO, MA PIANGO ANCH’IO»

«Un a capofitto nelle giorno racconterò la mia storia e qualcuno forse inizierà a guardarmi con altri occhi». Siamo abituati a vederlo reagire, alzare i toni, buttarsi situazioni senza paura di cadere. Eppure, nelle ultime settimane, Armando Incarnato ha mostrato un lato nascosto; quello fatto di emozioni incontrollabili, occhi lucidi e voce rotta. Dietro le sue reazioni si nasconde un passato che nessuno ancora conosce e di cui, per la prima volta, l’audace imprenditore è pronto a parlare.

Armando, si è lasciato alle spalle delle settimane intense. Si aspettava di vivere così tanti colpi di scena in questo periodo?

«Mi sono lasciato dietro anni intensi, non settimane. Gioie, dolori, dispiaceri e rammarichi: insomma tantissime emozioni che travolgono me e tutto quello che mi circonda, proprio come è accaduto ultimamente. È la mia vita a essere sempre così, ecco perché non mi aspetto mai nulla: so che all’improvviso può succedere di tutto. E quando capita non mi faccio mai trovare impreparato, ma semplicemente migliorato nell’affrontare quei terremoti che, nel bene e nel male, ho sempre vissuto. Ero piccolo quando al collegio avevo già imparato cosa significasse soffrire e gioire per le gioie e sofferenze altrui. Poche volte

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Uomini e Donne Magazine

Uomini e Donne Magazine2 min read
PRESEPE che Passione!
«La mia passione per il presepe fai da te è nata quando ero piccolino. Ricordo ancora che a novembre, con mio padre, andavamo nei boschi a recuperare pietre cave e muschio per allestirlo. Negli anni poi ho cominciato a perfezionarmi e oggi realizzo o
Uomini e Donne Magazine2 min read
«quel Natale Con Mio Figlio Appena Nato…»
Roberta, per lei il Natale è una festa gioiosa o malinconica? «Entrambe. Mi piace perché è piena di luci e colori ma al contempo mi mette tanta malinconia. Fortunatamente, da quando c’è mio figlio questa festa ha un sapore diverso perché appartiene
Uomini e Donne Magazine1 min read
«mi Regalarono La Prima Bicicletta… E Finì Male»
Federico, come sarà il suo Natale duemilaventidue? «Sarà un classico Natale in famiglia». Ha dei programmi particolari? «Sì, quello di andare da mia sorella a Milano con tutta la famiglia. Ma non mancherà neanche l’occasione per trascorrere il giorn

Related Books & Audiobooks