Mistero Magazine

Sulla soglia del PONTE DELL’ARCOBALENO

psicologo e psicoterapeuta

Esistono i fantasmi degli animali domestici? Da secoli la discussione è aperta tra le discipline e nella tradizione popolare di fantasmi di animali ce ne sono tanti. Oltre ai miti di alcuni animali fantasma leggendari, nella realtà quotidiana ci sono testimonianze di persone che hanno avuto esperienza di presenze “spettrali” di animali: alcuni affermano di essere stati salvati da situazioni pericolose proprio grazie alla provvidenziale apparizione del proprio animale domestico defunto, altri di vedere addirittura il proprio compagno animale in giardino o nella loro casa.

Come psicologo lascio ad altri l’approfondimento sui temi della vita ultraterrena umana e animale, concentrandomi invece su che cosa succede nell’«aldiquà» quando muore un animale domestico. C’è un’antica leggenda dei nativi americani dedicata alle persone che soffrono per la morte del proprio animale domestico e a tutti gli animali della Terra: racconta del Ponte dell’arcobaleno, un luogo all’entrata del Paradiso che accoglie gli animali che non ci sono più e dove ciascuno

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Mistero Magazine

Mistero Magazine2 min read
La Fine Di Un SEDUTTORE
Èrisaputo che l’avvento del sonoro stroncò la carriera di numerosi attori dalla voce sgraziata. La controparte è che qualcuno, proprio grazie alla propria voce, ottenne uno scatto di carriera. Charles Boyer fu uno di questi, peccato solo per i suoi i
Mistero Magazine5 min read
L’indissolubilità tra PIACERE E DOLORE
«Forse sei un congegno che si spegne da sé» La voce è quella di Manuel Agnelli, il brano è Pelle, da quella pietra miliare che è Hai paura del buio? degli Afterhours. Ed è la prima cosa che ho pensato di fronte a storie come Blast, Existenz, Schiavi
Mistero Magazine1 min read
DILEGGIA Il Nemico Tuo
Cavalcando le epoche, i popoli e i grandi cambiamenti storici, la propaganda è sempre stata una moneta corrente dell’umanità. Se ne trova traccia addirittura nell’Antico Testamento, utilizzata dal Re di Assiria per sottomettere la popolazione giudea,