Lampoon Magazine

da Suez all’Alhambra Firenze incontra l’Oriente foreword to decadence armature e ceramiche Cantagalli

Il Museo Stibbert nasce per volontà del collezionista anglo-fiorentino Frederick Stibbert (1838-1906). Parafrasando il titolo di una mostra che vi si è tenuta nel 2016, quella che fu una modesta villa di Montughi, già appartenuta ai Davanzati, divenne una Wunderkammer ottocentesca. La di dodici armature antiche, italiane e tedesche, nella sala omonima, è stata pensata dall’architetto Cesare Fortini nel 1880 e decorata da Gaetano Bianchi: la carrellata si espande in un percorso tra esotismi, documentazione e curiosità. Si succedono naturalia e mirabilia, souvenir di viaggio, costumi di tante etnie, arredi di epoche differenti, bottoni, ventagli, arazzi, armi medio-orientali, ottomane e balcaniche, corredi e katana da Samurai. Il gusto del Japonisme – condiviso tra gli altri dal conte Premoli nella Roma dannunziana – è rappresentato qui da una raccolta di armature nipponiche che è la più estesa al di fuori del Paese del Sol Levante. Stibbert dipinge acquarelli in, pavimentata in piastrelle ceramiche della Manifattura Cantagalli, che si riferisce all’Alhambra di Granada. Nel 1894, durante il suo terzo e ultimo soggiorno nel capoluogo toscano, la regina Vittoria visita la residenza-museo in forma privata.

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Lampoon Magazine

Lampoon Magazine4 min read
Serge Brunschwig L’ossessione Per Il Logo Rimarrà Attuale?
La casa Fendi è oggi orientata all’abbigliamento, agli articoli in pelle – la borsa Baguette –, agli accessori e alle fragranze, ma la sua specializzazione resta la pellicceria. È la terza marca di moda del gruppo LVMH, dopo l’acquisizione nel 2001.
Lampoon Magazine4 min read
Benjamin Benmoyal Tessuti Da VHS Disney La Francia E Un Viaggio In Islanda I Colori Di James Turrell E Olafur Eliasson
«Il textile design e il fashion design sono una cosa sola. Se vuoi essere un buon designer devi conoscere il prodotto con cui lavori. Il tuo prodotto è il tessuto. Non puoi aspettarti che uno chef abbia successo se non sa come si taglia un pomodoro.
Lampoon Magazine1 min read
The Fashionable Lampoon (Italian aversion)
EDITOR IN CHIEF CARLO MAZZONI HEAD OF CONTENT ANN-MARIE VOINA MANAGING EDITOR MATTEO MAMMOLI SENIOR EDITOR CESARE CUNACCIA WEB EDITOR ÉMILIE FOUILLOUX PUBLISHER MARINA LEMESSI DIGITAL PUBLISHING ANNE-CLÉMENCE GARIEL GRETA POSS SEO EDITOR & CIRCULA

Related