Uomini e Donne Magazine

«GIORGIO, TINA, VALENTINA: ADESSO PARLO IO!»

Stupore e felicità: sono questi i sentimenti che ora come ora prova Gemma Galgani quando pensa al suo “corteggiatore” Nicola Vivarelli, al secolo Sirius. Emozioni a cui la dama torinese non intende rinunciare e per le quali non le importa pagare lo scotto del giudizio di chi pensa sia inadeguata la loro conoscenza, principalmente a causa della differenza di età che li divide. «Nicola è una persona libera, forgiata nella disciplina. Un uomo che ha rispetto per tutti e in particolare per le donne», afferma infatti Gemma nel descrivere il suo ufficiale gentiluomo nell’esclusiva lettera aperta tutta dedicata ai nostri lettori. Una cascata di parole provenienti direttamente dal cuore che la Galgani ha scritto con l’eleganza che la contraddistingue e in cui, sempre con grazia e forse un filo di rabbia, risponde anche al suo ex Giorgio Manetti, in particolare alle dichiarazioni rilasciate da lui di recente proprio al nostro magazine: «Non riesco più a leggere le stupidaggini e falsità che Giorgio ancora dichiara sulla nostra frequentazione».

SANDRA MARTONE

La lettera di

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Uomini e Donne Magazine

Uomini e Donne Magazine6 min read
«siamo Tre Metri Sopra Il Cielo»
Fino a qualche settimana fa nessuno avrebbe scommesso sull’imminente uscita dal programma di Ida Platano e Alessandro Vicinanza. La coppia ha invece stupito tutti e ha voluto lasciare la trasmissione. Una scelta, quella di Ida e Alessandro, presa da
Uomini e Donne Magazine2 min read
«quel Natale Con Mio Figlio Appena Nato…»
Roberta, per lei il Natale è una festa gioiosa o malinconica? «Entrambe. Mi piace perché è piena di luci e colori ma al contempo mi mette tanta malinconia. Fortunatamente, da quando c’è mio figlio questa festa ha un sapore diverso perché appartiene
Uomini e Donne Magazine2 min read
Vetrina Libri
AUTORE: Stefano Mancuso  TITOLO: La tribù degli alberi PAGINE: 192 EDITORE: Einaudi C’è una voce che sale dal bosco: è quella di un vecchio albero che vive lí da sempre, e adesso vuole dire la sua. Perché anche le piante hanno una personalità, delle

Related Books & Audiobooks