Mistero Magazine

L’UOMO che suonava L’ARIA

Èla “voce” degli UFO, un segnale ultra-dimensionale, il pianto dell’universo: il theremin. E da Ultimatum alla terra in poi – la celebre pellicola americana di fantascienza del 1951 –, quando un disco volante entra nell’inquadratura cinematografica, è sempre un eterofono con il suo canto post-umano a sottolinearne le evoluzioni acrobatiche, col suo dolce suono appena malinconico. Da La cosa da un altro mondo (1951) e Il pianeta proibito (1956), fino a Mars Attacks! (1996), passando per la filmografia di Alfred Hitchcock, gli sceneggiati italiani degli anni Sessanta e Settanta e le hit mondiali Whola lotta love (1969) dei Led Zeppelin e Thriller (1984) di Michael Jackson, un pubblico via via maggiore si è lasciato sedurre dalla sonorità liquida di questo strumento capace di dilatare le porte dell’esperienza sensoriale, il primo della musica elettronica.

Dunque, il theremin – eterofono o thereminvox nelle prime circonlocuzioni semantiche –, la musica del vuoto o il suono dell’etere; o meglio, l’effetto acustico prodotto nel campo d’onda dall’interazione di due oscillatori-antenna con le mani del musicista senza contatto con lo strumento, come fu presentato per la prima volta dallo scienziato russo Lev Sergeevi? Termen a una platea di ingegneri mec-canici e fisici, suoi colleghi dell’Istituto fisico-tecnico di Leningrado. Era il novembre 1921, Lev era un giovane elegante e di bell’aspetto, e parlava il linguaggio dell’elettricità.

Da lì, gli eventi si succederanno prepotenti: il soggiorno americano, gli accordi commerciali con la RCA, il Theremin Studio, il successo internazionale e i fiumi di denaro. E mentre sembrerà prendere piede l’idea rivoluzionaria dello scienziato – un theremin in ogni

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Mistero Magazine

Mistero Magazine2 min read
Morte Di Un GANGSTAR
Venticinque anni possono bastare a farti amare la California, anche se sei nato a New York. Venticinque anni possono bastare a renderti il più ricco e influente rapper della storia, anche se sei cresciuto passando da un rifugio per senzatetto all’alt
Mistero Magazine6 min read
IL TEMPLARE Senza Requie
No, non fraintendetemi: qui la matematica non c’entra. Ciò che andremo a trattare non obbedisce, di certo, alle impeccabili e razionali leggi dei numeri. Eppure, se per qualche istante ci concedessimo il sacrosanto privilegio di viaggiare con la fant
Mistero Magazine2 min read
Un Gemello (diverso) Chiamato VENERE
Èl’oggetto più luminoso nel cielo dopo la Luna, compare come stella vesprina o mattutina, non appare mai all’orizzonte a mezzanotte. Molto simile al nostro pianeta, per dimensioni e massa, si suppone che anche la sua struttura e composizione interna