Lonely Planet Magazine Italia

IL WILD WILD EAST

A PRIMA VISTA il volto ha un aspetto tranquillo: folte sopracciglia e lineamenti rilassati, come se stesse dormendo. Il collo però è gonfio e la testa stranamente inclinata, non è sonno ma morte. Si tratta infatti del calco in gesso della testa di un criminale giustiziato qui all’Old Melbourne Gaol quasi centoquarant’anni fa. Il pallore spicca dalla teca di vetro in fondo alla cella in cui è stato impiccato. È mattina presto e gli unici passi che echeggiano intorno a questi freddi muri sono i miei. Presto questo spazio inquietante risuonerà per il chiacchiericcio dei visitatori che si accalcheranno ad osservare l’ultimo istante di uno dei personaggi più famosi della storia australiana: Ned Kelly, il famigerato bandito del diciannovesimo secolo.

Era un “bushranger”, un fuorilegge rurale: intorno al 1870 rapinò banche, prese ostaggi e uccise tre poliziotti, facendone il ricercato numero uno del British Empire. Ma veniva anche considerato un eroe dai poveri delle campagne, un Robin Hood vittoriano che si costruì un’armatura con aratri di ferro per combattere un sistema corrotto. La sua storia ha ispirato libri, opere teatrali e film – persino una pellicola del 1970, con un improbabile Mick Jagger nel ruolo

You’re reading a preview, subscribe to read more.

More from Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia10 min read
19. Tunisia, Vacanze Romane
MOLTO TEMPO FA, sulle sponde meridionali del Mediterraneo sorgeva una potente città. Cartagine era conosciuta in tutto il mondo come la città splendente, una metropoli quasi mitica dove magnifici templi erano arroccati sulle cime delle scogliere e to
Lonely Planet Magazine Italia1 min read
8. Zion National Park
Arrivando allo Zion National Park dopo un lungo tragitto attraverso il deserto dello Utah, non riesce difficile capire perché un gruppo di Mormoni – i primi euro-americani a scoprire questo luogo – gli diede il nome della Terra Promessa. Il Virgin Ri
Lonely Planet Magazine Italia8 min read
15. Kenya POLE POLE LENTO LENTO
MI ERO SVEGLIATA PRESTO quella mattina. Volevo godermi l’alba sulla spiaggia di Watamu. Il lento sorgere del sole sulle acque cristalline, i piedi nella sabbia bianca e il vento caldo tra i capelli. Mi sentivo come in quei reels “acchiappalike” nei q

Related Books & Audiobooks